Bimbo in lockdown, agente di polizia gli fa accarezzare il cane

Bimbo in lockdown, agente di polizia gli fa accarezzare il cane

Napoli, bimbo in lockdown.

Immaginate uno dei tanti bambini chiusi un casa per il lockdown. Immaginate quanto possano diventare noiose le giornate, divise fra DAD, un po’ di tv, un po’ di videogiochi, senza poter uscire, fare sport, correre, svagarsi fra amichetti.
Ora immaginatene uno affacciato ad una finestra mentre passa un’Unità Cinofila della Polizia di Stato accompagnati da uno dei bellissimi cani in servizio.
Cosa potrebbe desiderare un bambino? Cosa avete desiderato quando vi è capitato di incontrarli? Solo una cosa! Accarezzare il cane.
Dite la verità, dai! Lo abbiamo desiderato tutti.

Chiara e Zorro, il sogno diventa realtà

Giovedì mattina, però, Emanuele è stato accontentato. Chiara, l’agente conduttrice di Zorro, ha capito subito lo sguardo ammaliato del piccolo Emanuele e non ci ha pensato un attimo: ha accompagnato Zorro alla finestra, lo ha sollevato di forza e lo ha fatto accarezzare dal bambino.
Una scena emozionante sempre, tanto più in questo momento in cui i nostri ragazzi, i nostri bambini sono in forte difficoltà.
Cosa c’è di più bello di un bambino che ama gli animali, di un’agente che coglie il momento per rendere umano lo Stato e le FFOO, di due persone che si incontrano grazie alla bellezza di Zorro?

Una storia che ci ha toccato molto.
Vorremmo ringraziare l’agente Chiara, per la sua sensibilità, e vorremmo vedere, quanto prima, Emanuele correre e, perchè no, giocare qualche minuto spensierato con Zorro.
Grazie Chiara, grazie meraviglioso Zorro e tanta gioia per Emanuele.



zorro accarezzato da emanuele

Foto e fonte: https://www.facebook.com/questuradinapoli

Lascia un commento